ECommerce italiano tra crescita e diffidenza

E-Commerce vs Italia: due mondi paralleli. Molti stanno pensando di crearsi un sito eCommerce per incrementare le vendite della loro attività. Conviene? Si!

L’approccio degli italiani al web è sempre stato difficoltoso e ricco di diffidenza. Non può certo fare eccezione il mondo eCommerce: la vendita online in Italia ha da sempre numeri poco entusiasmanti e la capacità delle aziende ad aprire le porte al web è davvero sconfortante. Tutto questo però comincia, forse, a cambiare. La crisi spinge molte aziende a cercare nuove forme di vendita o mezzi di comunicazione alternativi. E il web, per gli italiani, è senza dubbio qualcosa d nuovo…così come l’ eCommerce.

Ecommerce in Italia

E-Commerce in crescita in Italia, anche se…

Lo scorso anno (2013) l’ eCommerce italiano è cresciuto di circa il 6% rispetto al 2012 (fatturazione complessiva pari a 22,3 miliardi di euro). L’aspetto a mio parere negativo è che gran parte di questo movimento si sia concentrato sul settore del gioco online (le scommesse per intenderci) assorbendo il 54% degli introiti complessivi. Questo ci porta a due considerazioni. La prima considerazione è che gli italiani cercano online nuovi sistemi di guadagno facile (effetto diretto della crisi) e dunque non usano il web come fonte di informazione o di acquisto consolidato. La seconda è che il settore che più di ogni altro investe sul web è quello del gioco e dunque c’è ancora molta distanza tra imprenditore e web. L’imprenditore italiano non conosce il web e dunque non ne comprende le potenzialità. Per dovere di cronaca va ricordato che al secondo posto per transazioni web nel 2013 abbiamo il turismo con il 27% mentre la fetta di torta rimanente va distribuita tra tutto ciò che rimane, compresi i grandi market place eBay e Amazon. In sintesi. Vale la pena investire sull’ eCommerce perchè è il futuro della vendita al dettaglio e i dati di crescita in questo momento di crisi lo provano. Inoltre, oggi conviene farlo soprattutto a coloro che operano nei settori del gioco online e del turismo.

Ecommerce e acquisti da mobile

Occhio all’ E-Commerce sul mobile!

Se avete dubbi se investire su un sito e-Commerce, fatelo e basta! Anche se oggi non vi sembra ancora il momento giusto o se (più probabilmente) non conoscete questo ambito, informatevi. Cominciate a partire con qualcosa di semplice, cercate di fare esperienza e di costruirvi una cultura su qualcosa che è destinato a diventare la normalità. Ogni nuova attività che oggi nasce ha un sito web e tra non molto ogni attività affiancherà alla vendita in loco anche la vendita online. Non rimanete indietro o la crisi per voi continuerà più a lungo che per coloro che tengono il passo del commercio. Ecco alcuni dati sulla vendita online legata agli smartphone. Questi che vi riporto sono dati globali (non relativi al solo mercato italiano) forniti da uno dei maggiori “fornitori” di eCommerce: Prestashop. Innanzitutto Prestashop sottolinea che nel mondo, ogni minuto, vengono acquistati più di 889 nuovi Smartphone. Un dato che da solo fa impressione. A questo dobbiamo aggiungere che il 34% delle persone che possiede un iPhone lo usa per acquistare prodotti o servizi: 1 utente su 3 fa acquisti online. L’ultimo dato riguarda la crescita dell’ Ecommerce nel mondo: 267% di incremento negli ultimi due anni. Sono dati importanti e impressionanti soprattutto se pensiamo che il maggior numero di utilizzatori di smartphone oggi ha meno di 16 anni e pertanto non ha disponibilità economica. Questo significa che tra qualche anno ci troveremo una esercito di utenti capaci a sfruttare tutte le potenzialità di uno smartphone e che utilizzano il web come uno strumento abituale così come l’adulto di oggi sfrutta l’automobile. Il web può essere un importante motore di traino per tutte le forme economiche attuali. Bisogna solo saperlo sfruttare.

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *